I LABORATORI DI LETTURA E LA BIBLIOTECA INVISIBILE A PALERMO

◆ domenica 24 gennaio inaugurazione della BIBLIOTECA INVISIBILE e del Circolo di Corrispondenza Autobiografica Carta e Penna, con giornata non -stop di laboratori gratuiti e reading, dalle 11.15 alle 22.00. Occorre prenotare la partecipazione.  Di seguito, in questa email, i dettagli.

◆ lunedì 25 gennaio cinerassegna “Come elefanti bianchi” a cura di Corrimano Edizioni. Vedremo JERSEY BOYS, di Clint Eastwood.

◆ sabato e domenica 6 e 7 febbraio, CHI C’E’ DIETRO LA PORTA, CHI C’E’ IN MEZZO ALLA STANZA? laboratorio di scrittura su narratore e punto di vista, a cura della scrittrice Carola Susani.

◆ sabato e domenica 13 e 14 febbraio, fine settimana semi – intensivo di presentazione del lungo percorso “IL MIO MONDO COME MEDITAZIONE: un anno per scrivere l’autobiografia” a cura di Leonora Cupane. Due segmenti laboratoriali gratuiti, sia sabato che domenica pomeriggio, dalle 15.30 alle 20.00, per far comprendere l’essenza del percorso vero e proprio, che avrà inizio venerdì 26 febbraio. Occorre prenotare.

◆ Sabato e domenica 5 e 6 marzo, TEMPERATURE: La costruzione del personaggio narrativo, laboratorio di scrittura sul personaggio a cura della scrittrice Antonella Cilento.

◆ Martedì 8 marzo, inizio del percorso in sei incontri “IL SENSO E IL SUONO”, laboratorio di lettura di poeti italiani contemporanei (con un’eccezione) con prova finale di scrittura, a cura di Vito Bianco.

◆ Mercoledì 9 marzo, inizio del percorso “STRAVEDERE” : gemme e stratagemmi del linguaggio cinematografico, laboratorio di analisi del film in undici incontri (quasi) monografici a cura di Francesco Romeo.  I dettagli in una prossima newsletter fra pochi giorni.

NB: chi decide di seguire più laboratori usufruirà di sconti, possiamo creare dei “pacchetti” convenienti. Per informazioni 339 6587379.

________________________________________

GIORNATA INAUGURALE CON LABORATORI GRATUITI E LETTURE CONDIVISE
24 GENNAIO 2016

Domenica 24 gennaio, nella nostra sede di via Evangelista Torricelli 32 a Palermo, siete tutti invitati all’inaugurazione, con una giornata non-stop di laboratori gratuiti e letture, della Piccola Biblioteca Visibile e della BIBLIOTECA INVISIBILE del Centro Studi Narrazione Le Città Invisibili. La BIBLIOTECA INVISIBILE é un’idea mai realizzata prima, un progetto di volontariato bibliofilo senza ALCUN COSTO o ricavo fuorchè l’amore per la lettura.

Si tratta di creare da zero una rete di libri e di persone generose disposte a prestarli SOLO ALL’OCCORRENZA. Infatti, non bisogna donare i libri, portandoli per sempre fuori da casa: basta inviarne i dati via email.
Noi li inseriremo nel nostro catalogo e se qualcuno richiederà il testo ci incaricheremo di venire a prenderlo e a restituirlo, sotto la nostra responsabilità. Ci incaricheremo di sostituire i volumi persi o danneggiati.

Lo scopo è creare una vastissima rete di libri disponibili ma “invisibili”, che diventa anche una rete virtuale di prestatari amanti della lettura.

Naturalmente al Centro c’è anche una piccola “biblioteca visibile”, con un migliaio di testi, che si potranno venire a consultare e leggere due volte la settimana a partire da fine gennaio.

La Biblioteca sarà animata da gruppi di lettura gratuiti per migranti, bambini, anziani, ma anche gruppi di lettura eterogenei, composti da chi vorrà liberamente aderire, al costo di soli 20 euro annuali.

Per aderire al progetto come prestatore invece non bisogna, ovviamente, sostenere alcun costo ma solo inviare a info@lecittainvisibili.com:

– titolo del libro o dei libri che si è disposti a prestare
– nome dell’autore
– casa editrice
– data dell’edizione italiana di cui si è in possesso
– proprio numero di telefono e indirizzo di casa.

La durata del prestito sarà di 45 giorni per libri in un solo volume e di media grandezza, di 90 giorni per libri molto voluminosi o in più tomi.are affresco “biobibliografico”.

Nella stessa giornata si inaugura il primo CIRCOLO DI CORRISPONDENZA AUTOBIOGRAFICA CARTA E PENNA della città di Palermo.

Si tratta di un gruppo di persone che “lancia” uno, due o tre temi autobiografici all’anno: chi lo vorrà, da ogni parte d’Italia potrà scrivere  a mano e inviare via posta ordinaria memorie personali inerenti a quel tema. Due volte al mese il gruppo si riunirà per leggere le lettere, e a ciascuna sarà data una risposta individuale da parte di un componente.

Gli obiettivi dell’iniziativa:

– il recupero della scrittura a mano come forma altamente personale di espressione: si valorizzano elementi perduti come il lasciare la propria impronta attraverso l’unicità e materialità della grafia, la lentezza, la piacevole fatica della decifrazione, l’attesa della lettera, il piacere di aprire la busta, il possibile corredo di profumi, disegni fatti a mano, foglie, piume, sassolini, qualsiasi cosa una busta possa contenere;

– motivare alla scrittura autobiografica – come forma di cura, riscoperta di sé e comunicazione col mondo – attraverso lo stimolo epistolare;

– custodire e salvare dall’oblio patrimoni di esperienze di vita di persone “comuni”, o comunque di persone lontane e diverse tra loro – per età, per genere, per cultura, per formazione e per nazionalità.

– la creazione di un archivio autobiografico cartaceo molto speciale, consultabile previo consenso di coloro che hanno scritto e inviato le lettere contenenti i loro ricordi.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA inaugurale del 24 gennaio 2016:

ore 11.15 -13.00 – Laboratorio di lettura e scrittura autobiografica creativa per bambini fra gli 8 e gli 11 anni, a cura di Leonora Cupane e Giorgio D’Amato

ore 14.45 – 16.00 – Laboratorio di calligrafia, a cura di Vincenzo Bongiorno

16.15 – 17. 15 – Lettura di pagine di autobiografie selezionate e commentate da Francesco Romeo

17.30 – 18. 45 Inaugurazione della Piccola Biblioteca Visibile e iIlustrazione del progetto della BIBLIOTECA INVISIBILE, del CIRCOLO DI CORRISPONDENZA AUTOBIOGRAFICA CARTA E PENNA della città di Palermo e di altre iniziative del Centro. Brindisi e tè con i partecipanti.

18.45 – 19.45 Ghiotte letture e commenti, da parte di alcuni prestatori della biblioteca, di pagine di romanzi e racconti che hanno messo a disposizione

20.30 – 22.00 Laboratorio di scrittura (e lettura) epistolare, a cura di Leonora Cupane.

Durante tutta la giornata ci sarà la possibilità di sfogliare e acquistare libri delle case editrici Corrimano, Glifo, Palindromo, Torri del Vento, Apertura a Strappo.

N.B. OCCORRE PRENOTARE per partecipare ai singoli laboratori (tutti gratuiti) chiamando il 339 6587379 o scrivendo a info@lecittainvisibili.com.

____________________________________

COME ELEFANTI BIANCHI – rassegna a cura di CORRIMANO EDIZIONI

Lunedì 25 GENNAIO ore 21.00
JERSEY BOYS – un film di CLINT EASTWOOD (2014) con John Lloyd Young, Erich Bergen, Vincent Piazza e Michael Lomenda.

Frankie e Tommy sono amici fraterni, che si arrangiano con qualche lavoretto illegale per il boss Gyp De Carlo. Ma Frankie è dotato di una
voce straordinaria, tale da convincere persino il boss sul suo talento unico: nel giro di breve tempo, insieme a Bob e Nick, i due formeranno i Four Seasons, destinati a sbancare nel mondo del pop anni Sessanta.

introduce e commenta il film Francesco Romeo, di Corrimano Edizioni.

Contributo per la proiezione 4 euro.

Ci vediamo lunedì 25 gennaio, alle 21.00, in via Evangelista Torricelli 32.

___________________________

CHI C’E’ DIETRO LA PORTA, CHI C’E’ IN MEZZO ALLA STANZA?

Laboratorio intensivo di SCRITTURA su narratore e punto di vista condotto da Carola Susani

6 e 7 febbraio 2016

Orari: sabato 6 febbraio e domenica 7 febbraio: 9.45 -13.15 e 15.00-19.00

Sede: Centro Studi Narrazione Le Città Invisibili (via Evangelista Torricelli 32, Palermo)

Costo: 100 euro

È possibile partecipare anche come uditori silenti al costo di € 65

Per info 339 6587379 – info@lecittainvisibili.com
______________________

Questo è un laboratorio fatto di domande. Come cambia il modo di raccontare un personaggio quando cambia il punto di vista? Vogliamo scrivere una storia in prima o in terza persona? La vogliamo scrivere da molto vicino al protagonista? Proprio da dentro la sua testa o da lontano? Come se guardassimo tutto dal di fuori? Da dietro la porta? Dal lampadario? Avvicinandoci e allontanandoci? O la vogliamo scrivere dalle montagne russe? A seconda del punto in cui ci mettiamo cambia la prospettiva, lo sguardo sul mondo narrativo e cambia il personaggio, il modo di raccontarlo. Lo vedremo da fuori e sapremo com’è fatto il suo corpo? Lo vedremo da dentro e lo guarderemo solo a pezzi, o nello specchio? Conosceremo la sua voce, la cadenza per averla ascoltata qualche volta? O impareremo a parlare proprio come lui?
Ecco, durante il laboratorio ci faremo queste domande. Ci faremo aiutare dai libri, dai racconti e dai romanzi. E vedremo soprattutto cosa possiamo fare noi.
Tenteremo esperimenti e scriveremo frammenti di racconti.

_____________________________
Carola Susani nasce in Veneto nel 1965, dal ‘69 vive in Sicilia, nel 1984 si trasferisce a Roma dove tuttora vive. Ha pubblicato Il libro di Teresa (Giunti 1995), La terra dei dinosauri (Feltrinelli 1998) Pecore vive (Minimum Fax, nella tredicina del premio Strega 2007), L’infanzia è un terremoto (Laterza 2008) Mamma o non mamma (Feltrinelli 2009) dibattito sulla maternità a due voci con Elena Stancanelli, Eravamo bambini abbastanza (Minimum Fax 2012), con il quale ha vinto il premio lo Straniero, e ancora i libri per ragazzi Il licantropo (Feltrinelli Kids 2002) e Cola Pesce (Feltrinelli Kids 2004) Miti romani (La Nuova Frontiera Junior) Susan la piratessa (Laterza 2014), e una rilettura dell’Eneide per ragazzi (La Nuova Frontiera Junior).
Ha collaborato alla rivista di Palermo Perap e a Linea d’ombra, è redattrice della rivista on-line “Lo sciacallo”, collabora a “Nuovi Argomenti”. Conduce corsi di scrittura narrativa per la Scuola Omero di Roma, per la casa editrice Minimum Fax, per il Centro Studi Narrazione Le Città Invisibilie e in diversi altri enti e scuole.

____________

IL MIO MONDO COME MEDITAZIONE – un anno per scrivere l’autobiografia
a cura di Leonora Cupane
dal 26 febbraio 2016 al 26 marzo 2017 – con presentazione il 13 e 14 febbraio 2016 (due pomeriggi di laboratori gratuiti)

Itinerario laboratoriale di 13 mesi per arrivare a scrivere l’intera storia della propria vita. Per la prima volta a Palermo un percorso completo secondo la metodologia della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari.

Sono previsti: un primo fine settimana semi-intensivo di presentazione gratuita del percorso, ventidue incontri che si svolgeranno il mercoledì dalle 18.00 alle 21.00 due volte al mese (agosto escluso), più tre fine settimana intensivi dal venerdì pomeriggio alle domenica, uno in apertura, uno a metà e uno a conclusione del percorso.

L’obiettivo, impegnativo quanto appassionante, è riuscire a scrivere la propria storia di vita in una maniera articolata e completa, per quanto possa dirsi “completo” un lavoro infinito e perennemente incompiuto come quello autobiografico; sarà un percorso introspettivo e profondo, che consentirà anche di apprendere tecniche e metodi di scrittura da usare in contesti professionali, per esempio se si è psicologi, insegnanti, educatori, animatori.

Il percorso tuttavia non è rivolto a particolari figure professionali ma è aperto a chiunque senta il desiderio/bisogno di raccontarsi e raccontare la propria vita e sia alla ricerca di strade creative nella scrittura di sè: non si scriverà solo per fare bilanci, per definirsi e lasciare tracce, ma anche per ripensare il proprio tragitto esistenziale e riprogettarsi, sperimentando forme inusuali per narrarsi, che permettano scoperte; si esplorerano molteplici registri, compreso quello metaforico, poetico, fiabesco, sollecitatore di nuove visioni e aperture rispetto alla propria storia, che spesso si tende a percepire – e dunque a narrare – secondo schemi ripetitivi, automatismi che talvolta la cristallizzano e imprigionano.

Si esploreranno i temi fondamentali della propria esistenza e i momenti apicali alla ricerca di parole chiave, luoghi interiori, “codici dell’anima”, ma si riporteranno alla luce anche memorie di eventi minuti, quotidiani, apparentemente insignificanti e trascurabili.
Un ruolo importante sarà rivestito dal recupero delle memorie legate ai sensi, al corpo.

Il prodotto finale sarà il libro della propria vita, pensato con cura in ogni particolare: titolo, copertina, indice, titoli dei capitoli, dedica, prologo, epilogo, quarta di copertina, eventuali immagini da inserire (fotografie, disegni…).

L’autobiografia è di norma un lavoro solitario: scriverla in gruppo con il sostegno reciproco e la possibilità di una condivisione (che comunque non sarà mai obbligatoria) dei pezzi che via via si scrivono, e con l’intreccio di sguardi differenti, è un’avventura insolita ed emozionante, che aiuta a uscire dal chiuso della propria stanza e a superare il frequente vissuto di solitudine di chi si accinge a ripercorrere il proprio cammino esistenziale. Raccontarsi con e a qualcuno è una straordinaria forma di cura di sé.
Non sarà un percorso terapeutico ma è indubbio che si tratta di un viaggio di cura di sè e degli altri che necessita di rispetto, delicatezza e disponibilità.

COSTI: “Il mio mondo come meditazione” è un progetto pilota e ha il costo promozionale globale di soli 715 euro (spalmati su 13 mesi equivalgono a 55 euro al mese), pagabili a rate anche mensili, che include, oltre ai 22 incontri di tre ore che si svolgeranno due mercoledì al mese, anche i tre lunghi fine settimana (dal venerdì pomeriggio alla domenica) uno in apertura, uno a metà, uno alla fine del percorso.

Il costo sarà di soli 600 euro per chi paga anticipatamente in unica soluzione.

SEDE: Centro Studi Narrazione Le Città Invisibili, via Evangelista Torricelli 32, Palermo.

Per informazioni e /o iscrizioni chiamare il 339 6587379 o scrivere a info@lecittainvisibili.com.
_______________

CALENDARIO 2016:
13 febbraio pomeriggio e 14 febbraio pomeriggio (PRESENTAZIONE DEL PERCORSO con due laboratori gratuiti);

26-28 febbraio primo fine settimana intensivo del percorso;
9 e 23 marzo
6 e 28 aprile (il 28 è giovedì)
4 e 18 maggio
8 e 22 giugno
6 e 20 luglio
8 settembre; 22 – 25 settembre (secondo fine settimana intensivo)
4 e 18 ottobre
9 e 23 novembre
6 e 10 dicembre

CALENDARIO 2017:
10 e 24 gennaio
8 e 22 febbraio
15 marzo; 24-26 marzo (terzo e ultimo intensivo conclusivo del percorso).

Orari degli incontri del mercoledì: 18.00- 21.00

Orari dei tre fine settimana intensivi: venerdì dalle 15.00 alle 20.00; sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00 con pausa pranzo e due pause te/caffè.
____________________

Leonora Cupane è psicologa e psicoterapeuta della Gestalt e diplomata come specialista in metodologie autobiografiche alla Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari, di cui è stata anche collaboratrice scientifica e docente. E’ presidente del Centro Studi Narrazione Le Città Invisibili di cui coordina la scuola di scrittura narrativa Nientetrucchi. Da quindici anni lavora con la scrittura narrativa,autobiografica e poetica in diversi enti e scuole e con molteplici tipologie di utenti, come formatrice e psicologa.

__________________________

Il senso e il suono – Leggere meglio la poesia per scriverla meglio

Laboratorio di lettura poetica (con prova di scrittura finale) a cura di Vito Bianco
dal 1 marzo al 5 aprile 2016

La poesia è sempre più al centro di iniziative che sembrano riguardarla ma che in realtà (salvo poche serie eccezioni) hanno a che fare con altro: con il poetico, ovvero l’aura falsa di ciò che qualcuno pensa sia la poesia, senza averla mai davvero letta e studiata.

E di fronte ai corsisti entusiasti che si guardano bene dal comprare e leggere una raccolta di poesie temendo, forse, l’effetto scoraggiante che il contatto con un testo ben fatto potrebbe avere sulle loro non meditate ambizioni, degli scriventi che credono di aver scoperto un gioco facile e gratificante, a nulla vale l’osservazione di Eliot, secondo il quale una cosa è l’uomo che soffre e un’altra l’uomo che scrive. Questo significa, in buona sostanza, che la scrittura riuscita è il frutto di un processo di decantazione in cui l’emozione da trasmettere viene passata al setaccio di una rigorosa consapevolezza stilistica, in mancanza della quale avremo un puro e semplice lamento, un ingenuo cri du coeur.

Per scrivere bene è necessario aver imparato a leggere bene, partendo dalla consapevolezza che una buona poesia è prima di tutto un oggetto verbale che funziona grazie a determinati accorgimenti tecnici, un oggetto nel cui spazio retorico la parola oscilla tra il senso e il suono, che è il titolo del laboratorio teorico – pratico che propongo a quanti fossero interessati alla poesia dei poeti contemporanei, soprattutto italiani, ma non solo: per cominciare a scrivere dei buoni testi, ma principalmente per diventare dei buoni lettori di poesia e scoprire che avventurosa esperienza può essere leggere e rileggere un componimento di Zanzotto, Sereni o Luzi.

Calendario: sei incontri settimanali di 2 ore e mezza, il martedì dalle 18.30 alle 21.00

Sede: Centro Studi Le Città Invisibili, Via Evangelista Torricelli 32, Palermo

Programma

1 marzo, Cacciatori d’immagini: Bartolo Cattafi, Luciano Erba

8 e 15 marzo, Tra l’io e la storia: Vittorio Sereni, Mario Luzi, Franco Fortini (due incontri)

22 marzo, Mettere in versi la natura: Attilio Bertolucci, Andrea Zanzotto, Giovanni Pascoli

29 marzo, L’amore delle donne: Gaspara Stampa, Patrizia Cavalli. Indicazioni per scrivere a casa.

5 aprile, Lettura e discussione della prova (facoltativa) di scrittura svolta a casa.

Costo: 100 euro

Sede: Centro Studi Narrazione Le Città Invisibili, via Evangelista Torricelli 32, Palermo

Per informazioni tel. 339 6587379 – info@lecittainvisibili.com
__________________

Vito Bianco è traduttore, poeta e critico letterario e visivo. Ha scritto per i quotidiani “il manifesto e “Liberazione” e collabora con il mensile “Segno”. Tra i libri pubblicati, Senza averle sfiorato la mano. Storie e figure del desiderio sospeso, Versi del non riposo e Il posto del pittore. Las Meninas e lo specchio stregato (Torri del Vento).
_______________

Temperature. La costruzione del personaggio narrativo – laboratorio intensivo di scrittura a cura di Antonella Cilento
5 e 6 marzo 2016

Orari: sabato 5 marzo e domenica 6 marzo: 9.45 -13.15 e 15.00-19.00

Sede: Centro Studi Narrazione Le Città Invisibili (via Evangelista Torricelli 32, Palermo)

Costo: 100 euro

È possibile partecipare anche come uditori silenti al costo di € 65

Per info 339 6587379 – info@lecittainvisibili.com
__________

La scala delle temperature” è il titolo di un bellissimo saggio di Jean Starobinsky dedicato a “Madame Bovary” e alle gradazioni del personaggio, che ci farà da traccia per questo stage, dedicato alla costruzione del personaggio nell’onda narrativa della trama, sia che si tratti del racconto sia che si affronti il romanzo.
Ci occuperemo, quindi, di come nasce un personaggio, di come renderlo consistente e di come cambia nel corso della scrittura: evitare che tutti i personaggi si somiglino e che tutti somiglino all’autore, in primis, far parlare i personaggi in modo credibile, inquadrarli nel movimento e nello spazio, conoscerne in dettaglio l’albero genealogico e le capacità di duttilità psicologica.

Come scriveva Forster, esistono personaggi a tutto tondo, i protagonisti, e personaggi “pasticca”, che appaiono in una sola battuta o che ripetono sempre la stessa frase e che sono, tuttavia, e anche per questo, indimenticabili.@

Anche le diverse temperature del corpo di un personaggio possono rivelare informazioni al lettore. I piccoli dislivelli del quotidiano custodiscono il segreto dell’azione e sono sintomi delle malattie dell’anima. Questo stage si occuperà perciò dell’anima mobile del racconto, dei personaggi e delle loro contraddizioni alla ricerca dei segnali narrativi nelle scene e nei protagonisti.

Lo stage seguirà il metodo sviluppato da Antonella Cilento per Lalineascritta Laboratori di Scrittura dal 1993: ogni sessione di lavoro prevede esercitazioni pratiche, riletture, confronti, stimoli sensoriali oltre che letterari.

Antonella Cilento ha pubblicato Il cielo capovolto (Avagliano, 2000,)Una lunga notte (Guanda, 2002, Premio Fiesole 2002, Premio Viadana, finalista Premio Vigevano, Premio Greppi, selezionato al Festival du Premier Roman di Chambéry), Non è il Paradiso (Sironi, 2003), Neronapoletano (Guanda, 2004), L’amore, quello vero (Guanda, 2005),Napoli sul mare luccica (Laterza, 2006), Nessun sogno finisce (Giannino Stoppani, per ragazzi, 2007), Isole senza mare (marzo 2009, Guanda).   E’ stata finalista al premio Strega 2014 con il suo libro Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori 2014) e segnalata dal Premio Calvino 1997 per il romanzo inedito Ora d’aria, ha vinto il Premio Tondelli con la sua tesi di laurea. Un suo manuale dedicato alla scrittura creativa è stato pubblicato da Simone Editore nel 2000: A. Cilento e A. Piedimonte, Scrivere. Guida ai mondi della parola scritta. E’ presidente dell’Ass. Cult. Aldebaran Park per la quale ha ideato e conduce il Laboratorio di Scrittura Creativa Lalineascritta dal 1993 presso associazioni, librerie, scuole di ogni ordine e grado e aziende, forma insegnanti e studenti in tutt’Italia e ha diretto dal 2005 al 2008 la scuola “Le Scimmie” presso l’UPAD di Bolzano. E’ responsabile del portale www.lalineascritta.it con il quale conduce programmi di formazione e laboratori on-line.

Collabora con diverse testate giornalistiche e ha scritto anche per radio, cinema, teatro e televisione.

“STRAVEDERE” : gemme e stratagemmi del linguaggio cinematografico
Corso formativo sull’analisi del film in undici incontri (quasi) monografici
a cura di Francesco Romeo

Date: undici mercoledì consecutivi dal 9 marzo al 18 maggio 2016

Orari: dalle 18.45 alle 21.00

Costo: 150 euro

Sede: centro Studi Narrazione Le Città Invisibili, Via Evangelista Torricelli 32, Palermo

Per informazioni e iscrizioni 339 6587379 / info@lecittainvisibili.com

___

Il cinema, come la letteratura, è pieno di trabocchetti. Questo laboratorio farà incetta di esempi di sottili creazioni di immagini e di costruzione di forme visive, di stratagemmi della forma.

OBIETTIVI:

– Fornire agli iscritti l’attrezzatura adeguata per la comprensione profonda di un’opera cinematografica

– Mettere a fuoco i principali valori cinematografici: l’architettura del racconto, il movimento e la disposizione delle figure, le strategie e la vita della macchina da presa, le condizioni e il destino della luce, la potenza del montaggio, l’integrità e la disintegrazione delle scene, l’apporto congruente o incongruente della colonna sonora, il genius loci e il comportamento del tempo, la relazione tra superfici e volumi, le enfasi e le ellissi, gli accoppiamenti e i ritorni e i richiami.

– Offrire un primo livello di “confidenza” con la poetica e lo stile dei registi.

FUNZIONAMENTO:

– I 20 registi scelti saranno presentati in 10 coppie, formate sulla base di somiglianze, consanguineità o per qualche altro criterio associativo (nazionalità, contesto specifico nella storia del cinema). Saranno ogni volta mostrate sequenze o scene o inquadrature prelevate da due o tre film di entrambi i registi e rappresentative della loro cifra espressiva e visione del cinema e del mondo.
Un’attenzione speciale è rivolta a quegli aspetti di innovazione formale che contraddistinguono il lavoro di questi autori.

– Uno degli undici incontri sarà dedicato a una rapida esplorazione dei punti di forza di tre o quattro eccellenti serie tv.

– Le “riserve” che figurano in coda al programma sono state predisposte per eventuali sostituzioni, se queste si renderanno opportune alla luce della riflessione che si svilupperà via via sui vari temi.

Sarà influente anche il desiderio che i corsisti dovessero maturare per una coppia di registi piuttosto che un’altra, specialmente se in conseguenza dei ragionamenti e delle osservazioni emerse negli incontri precedenti.

COPPIE DI REGISTI:

1. A.Hitchcock – B.De Palma (La finestra sul cortile; Frenzy; Uccelli; Omicidio a luci rosse; Carrie)
2. M. Antonioni – B. Bertolucci (Blow Up; Professione: reporter; Il Conformista)
3. J. Renoir – R. Altman (La regola del gioco; Una partita di campagna; Gosford Park; Nashville; America Oggi)
4. S. Kubrik – O.Welles (Lolita; Don Chisciotte)
5. A. Resnais – A. Tarkovskij (L’amour a mort; Le erbe folli; Andrej Roubliov)
6. Serie tv (I Soprano; The Knick; Fargo; Louis C.K.)
7. F. Truffaut – J.L. Godard (Le due inglesi; Effetto notte; Fahrenheit 451; Pierrot Le Fou; Questa è la mia vita; Band a part)
8. J. Tati – F. Fellini (Playtime; 8 e ½; La dolce vita; I Vitelloni; Casanova di Federico Fellini)
9. G. Van Sant – S. Coppola (Elephant; Last Days; Somewhere; The Bling Ring)
10. L. Von Trier – J. Cassavetes (Le onde del destino; Volti; Assassinio di un allibratore cinese)
11. J. e E. Coen – P. Almodovar (L’uomo che non c’era; La pelle che abito)

RISERVE:

1. Kurosawa – T. Kitano (Anatomia di un rapimento; Kagemusha; I cattivi dormono in pace; Dolls; Sonatine)
2. R.Bresson – J. Eustache (L’argent; Pickpocket; La ragazza del bagno pubblico; La maman et la putain)
3. W. Allen – N. Baumbach (Crimini e misfatti; Hannah e le sue sorelle; Harry a pezzi; Stardust Memories; Frances Ha; Giovani si diventa; Mistress America)
4. Bunuel – A.Sokurov (Bella di giorno; L’age d’or; Estasi di un delitto; Diario di una cameriera; Elegia del viaggio; Il sole; L’arca russa; Francofonia)
5. Wong Kar-wai – H.Hsiao Hsien (Hong Kong Express; In the mood for love; Millennium Mambo; Cafè Lumiere)
6. D.Lynch – A. Desplechin (Eraserhead; Una storia vera; Mulholland Drive; La ragazza del bagno pubblico; Comment je me suis disputè…ma vie sexuelle; Trois souvenirs de ma jeunesse; I re e la regina)

________________________________________

Francesco Romeo, diplomato alla Scuola Holden dove collabora in qualità di docente, insegna letteratura e cinema alla Facoltà di Teologia di Palermo e conduce i percorsi di scrittura d’invenzione, di lettura critica e teoria del cinema organizzati dal Centro Studi Narrazione “Le Città Invisibili” nonché da CORRIMANO, casa editrice fondata nel 2014 a Palermo con Dario Ricciardo.

***

Centro Studi Narrazione Le Città Invisibili
Via Evangelista Torricelli, 32 | 90145 Palermo |  info@lecittainvisibili.com |  tel. 339. 6587379 > 333. 3256398
[ www.lecittainvisibili.com • facebook.com/lecittainvisibili  • twitter.com/studinarrazione ]

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!